OptaInUsa

Giorno 5: La partenza da New York e l’arrivo a Miami

Prima di procedere alla visione vi invitiamo a cliccare mi piace su Facebook o a seguirci su Twitter per restare aggiornati sui nostri viaggi.

Fatta l’ultima abbondante colazione a base di batzel e formaggio e pancake allo sciroppo d’acero al nostro Hotel Nyma abbiamo lasciato le nostre camere per dirigerci verso l’uscita dell’Hotel dove ci attendeva il Go AirLink NYC prenotato precedentemente prima della partenza e pagato 16$ a persona dal sito ufficiale.

Si tratta dello stesso trasporto utilizzato in precedenza per spostarsi dall’aeroporto di NYC JFK dell’andata, un comodissimo Shared Transfer o Bus condiviso che praticamente accompagna 7-8 persone max nei relativi hotel di Manhattan dagli aeroporti e viceversa.

Lasciamo la Grande Mela con la sensazione di aver visitato una delle città più belle del mondo, una città in cui prevalgono diverse culture tutte unite in una sola parola Stati Uniti d’America. Una città che comunque ci ha regalato enormi sorprese e che merita di essere vista.

Questa volta la nostra destinazione è l’altro aeroporto di New York: La Guardia. Arriviamo in circa 1 ora e 20 minuti a La Guardia e lasciata la relativa mancia all’autista (quasi un obbligo negli States) ci dirigiamo al check-in. Questa volta partiamo con la vera Delta Airlines Made in USA, imbarchiamo il bagaglio dopo un check-in effettuato ai computer del desk, e passiamo ai controlli di sicurezza dove oltre ai soliti documenti richiesti ci effettuano una scansione del corpo con il famoso Body Scanner.

Questo strumento più volte descritto in Italia come in arrivo ad oggi non è ancora in uso nel belpaese ma negli States a quanto pare è già da diverso tempo operativo. Nulla di più semplice comunque un controllo molto più semplice del metal detector classico che vi blocca anche per 2 centesimi lasciati in tasca. Basta alzare le braccia e dopo 2 secondi potrete passare.

Arriviamo al gate con circa 3 ore di anticipo (in Italia non lo facciamo mai ma negli States meglio arrivare prima!!!) e cominciamo a lavorare sui nostri articoli grazie ad una connessione wifi acquistata per 7.95$ su Boingo uno dei leader in America dei provider wifi. Ovunque è presente ed offrono anche tantissimi modi diversi per comunicare con internet a prezzi super vantaggiosi.

Mangiamo un’insalata ceasar salad al nostro gate e procediamo all’imbarco che avviene in orario e senza intoppi con la compagnia Delta. Purtroppo non eravamo riusciti ad effettuare la prenotazione del posto online causa problemi tecnici ed abbiamo avuto gli ultimi posti in coda all’aereo.

Gli ultimi posti sono ovviamente i più scomodi in quanto vicini ai motori ed ai bagni, ma comunque arriviamo in orario e riusciamo ad attutire i rumori assordanti dei mototi grazie alle cuffie in dotazione ai nostri smartphone che non dimentichiamo mai di portare come primo accessorio.

Arrivati all’aeroporto di Miami Fort Lauderdale, proprio fuori ci aspetta il nostro Transfer Go Shuttle costato circa 16$ a persona per portarci al nostro fantastico e lussuoso Hotel Sagamore proprio sulla Collins Avenue alle spalle di Ocean Drive la strada più importante della movida di Miami.

Questo Hotel ci accoglie con una spaventosa suite pagata pochissimo con Booking.com ottima per trascorrere felici i nostri momenti di relax. Arrivati alle 8 in Hotel riusciamo a vedere la rinomata Lincoln Road a due passi dall’Hotel Sagamore ed a mangiare al Nexxt Cafè una cena a base di club sandwich e tacos al prezzo di 31$ a persona inclusa la mancia (che in America di chiama Autogratuity e varia dal 15% al 20% del totale).

Ritorniamo in Hotel per organizzare gli spostamenti per il giorno seguente e per riposare un pò.

Alcuni nostri consigli sui viaggi in aereo:

  • Prenotate i mezzi per trasferirvi dagli aeroporti prima dell’arrivo è conveniente e non rischiate di dover prendere obbligatoriamente un taxi.
  • Prenotate se possibile il check-in per tempo avrete la possibilità di scegliere prima il vostro posto, questo vale anche se dovete imbarcare un bagaglio.
  • Portate sempre con voi delle cuffie abbinata a della musica. Vi aiuteranno.
  • Se siete in partenza per gli USA ricordatevi che la mancia negli States è d’obbligo ed in molti locali varia dal 15% al 20% del conto e si chiama Autogratuity.
  • Valutate sempre bene i pesi dei vostri bagagli da stiva in quanto all’estero sono molto severi.

La vostra Roberta vi saluta da Miami e mi raccomando continuate a seguirci in questa fantastica avventura chiamata OptaInUsa.

Resteremo 2 giorni a Miami per poi dirigerci in Crociera ai Caraibi e Bahamas toccando Saint Martin, Saint Thomas e Nassau. Ci scusiamo con tutti i nostri utenti per i disservizi che potrà causare la nostra assenza. Ma stiamo lavorando per Voi, per offrirVi un sito nuovo, un sito Vostro.

Prenota il tuo Hotel con Booking.com

        

Trova Hotel al miglior prezzo con Trivago

Booking.com


Trivago Viaggi Lastminute


Saluti da Roberta di Optatravel.com