OptaInUsa

Giorno 3: Empire State Building, Chinatown, Little Italy, Central Park + Bike, Crociera Circle Line

Prima di procedere alla visione vi invitiamo a cliccare mi piace su Facebook o a seguirci su Twitter per restare aggiornati sui nostri viaggi.

Di buon mattino ancora affaticati del fuso orario ci dirigiamo verso l’Empire State Building proprio a due passi dal nostro Hotel NYMA.
A prima vista non si nota questo mastodontico palazzo in quanto sembra l’ingresso di un normalissimo palazzo sulla 5th Avenue al numero 350.
Entriamo dopo una fila di circa 20 minuti, presi i biglietti e gli audio tour in lingua italiana ci rechiamo agli ascensori del 2° piano per salire all’80° piano. L’ascensore raggiunge l’80° piano in circa 20 secondi pensate a che velocità possa viaggiare.
Arrivati all’80° piano c’è tutta la storia della costruzione di uno dei palazzi più grandi del mondo nato nel 1931 con i suoi 381 metri, pensate che ha al suo interno 6514 termosifoni. Negli ultimi anni l’Empire State Building è divenuto anche uno dei grattacieli a minor impatto ambientale con delle opere termiche messe in atto sulle finestre e sugli impianti di condizionamento.
Grazie al NY Pass raggiungiamo gratuitamente l’86° piano prendendo un’altra ascensore ed arrivando all’Osservatorio una magnifica vista su tutti i lati di New York, un’esperienza che fa restare senza fiato.

Con 18$ di aggiunta è possibile arrivare al 102° piano, cioè al metro n. 381 del palazzo ma noi abbiamo deciso di non continuare perchè assolutamente soddisfatti di quanto visto.

Ritorniamo giù riprendendo le 2 ascensori e passando per il negozio di souvenir dell’Empire State Building e ci dirigiamo alla metro linea gialla di Times Square per arrivare a Chinatown alla fermata di Canal Street.
Qui finisce l’America ed inizia la Cina, è proprio come attraversare due stati. Chinatown è regno degli asiatici ma anche degli statunitensi che mangiano, bevono e partecipano alla vita del quartiere Cinese. Stanchi ed affamati decidiamo di fermarci in uno dei ristoranti del territorio cinese mangiando per 31$ dei croccanti involtini primavera, un ottimo riso fritto con verdure e spaghetti con verdure e gamberi.

A pochi passi da ChinaTown raggiungiamo Little Italy il quartiere di tutti gli italo-americani. Stanchi del caffè americano abbiamo deciso di prendere un espresso al Caffè Roma accompagnato da un buon cannolo di ricotta. L’espresso ovviamente non era eccelso ma negli States berne di migliori è impossibile.

Non ancora distrutti decidiamo di arrivare a Central Park prendendo da Canal Street la linea gialla ed arrivando alla 57esima. Pochi passi e siamo alla 58esima per noleggiare la nostra bici al Central Park Bike Tours (incluso nel nostro PASS)ed avviarci verso Central Park sulla 59esima.

Central Park è un qualcosa di indescrivibile è un posto in cui la parola d’ordine è relax ma anche sport. E’ stupendo pedalare affianco a persone che corrono e si allenano e con altri seduti su tanti prati che si godono la pace del luogo. Non mancano le squadre intere di football che si allenano giocando vere e proprie partire. Noi abbiamo goduto la nostra pedalata di circa 10km girando attorno l’intero parco. Un’esperienza magnifica che si fa capire la grandezza di New York. Qui tutto è grande questo vale anche per Central Park.

Abbandonato il parco e restituite le biciclette ci incamminiamo a piedi verso il Pier 83 dal quale prendiamo alle 19.00 in punto la Circle Line Sightseeing Cruises per navigare su tutta New York al tramonto passando per il Ponte di Brooklyn e la Statua della Libertà.

Giunti alle 21.00 al Pier 83 decidiamo di prendere il bus M42 per arrivare fino all’8a strada (Time Square) dove, fatto qualche scatto notturno, ci dirigiamo alla metro gialla per arrivare alla 23esima dove si trova il famoso Shake Shack, quello che tutti definiscono il miglior posto dove mangiare hamburger a New York ed infatti l’enorme fila per la prenotazione lo dimostra.

Prendiamo ShackBurger Double e HotDog accompagnati da birra e patatine (fries) spendendo 33$ e potendo dire di aver mangiato senza dubbio il miglior hamburger nella nostra esperienza Newyorkese fino ad ora.

Dopo questa scorpacciata di grassi e proteine ritorniamo al nostro Hotel Nyma per riposarci poche ore prima della ripartenza in giro per la Grande Mela.

Oggi partiremo alla volta di Ellis Island e tanti altri magnifici posti. Seguiteci vi aggiorneremo passo per passo sulla nostra visita americana OptaInUsa.

Ecco il video di questa tappa:

OptaInUsa l'Avventura negli Stati Uniti dello Staff Optatravel.com

Prenota il tuo Hotel con Booking.com

        

Trova Hotel al miglior prezzo con Trivago

Booking.com


Trivago Viaggi Lastminute


Saluti da Roberta di Optatravel.com