Roma Mic Card

Visitare illimitatamente i principali musei di Roma per 365 giorni all’anno pagando soltanto 5 euro, non è un sogno ma è la grande novità del 2018! Ebbene si, a partire dalla primavera 2018 sarà possibile acquistare la Mic card, una tessera che al costo annuale di 5€ vi permetterà di immergervi gratuitamente ed illimitatamente nel patrimonio culturale della Capitale, senza dubbio uno dei più vasti ed importanti del mondo. Ma scopriamo tutti i dettagli di questa card speciale: a chi è riservata e quali musei potrete visitare.

Non perdete anche la nostra guida completa di Roma, cliccate qui!

A chi è riservata la Mic Card?

L’agevolazione è riservata esclusivamente ai residenti a Roma, permanenti e temporanei, e non ai residenti di altre città. “Una grande opportunità per chi vive a Roma” ha dichiarato la sindaca Virginia Raggi commentando la prima grande novità del 2018 per la Capitale. “Avere la possibilità di entrare nei musei e visitare liberamente le mostre, al solo costo di 5 euro l’anno vuol dire potersi riappropriare degli spazi culturali cittadini, vuol dire sentirsi a casa in tutta Roma” prosegue la prima cittadina sottolineando che ci troviamo davanti ad un traguardo molto importante sia per tutti i cittadini che per l’amministrazione.

Roma mic card: come e dove acquistarla

La Roma mic card, come già detto, è una tessera riservata ai cittadini romani e quindi, di conseguenza, può essere acquistata solamente da coloro che risiedono a Roma, sia in forma permanente che temporanea. Per temporanea si intende anche per coloro che hanno la residenza, il domicilio temporaneo, oppure sono inscritti in una facoltà universitaria nell’anno in corso. Quindi, è chiaro che coloro che abitano in altre città non possono acquistare la card. Per acquistare la Roma mic card ci si può recare presso i seguenti punti vendita:

  • Presso i musei che aderiscono all’iniziativa
  • Presso i Tourist Infopoint
  • Online sul sito web dei museiincomune dove bisogna pagare in più 1 euro di prevendita.

Richiedere la quindi è molto facile e per averne diritto basta presentare una documentazione in cui si attesta la residenza o il domicilio, e compilare un apposito modulo reperibile anche questo online. La tessera è nominativa e va accompagnata sempre da un documento di riconoscimento, ma anche se non si è presenti personalmente per acquistare la card, si può affidare l’incarico ad un’altra persona, presentando però anche una copia della carta di identità e il modulo per il trattamento dei dati personali correttamente compilato e con la firma del richiedente. Inoltre, è necessaria la delega dell’acquirente, in cui dovranno essere riportati i dati anagrafici del delegante, del delegato e la finalità della delega, ovvero se serve per l’acquisto o per il ritiro Mic per conto del delegante.

La card è una vera innovazione e i romani saranno senza dubbio felici di questa iniziativa che consente di risparmiare tantissimo e di accedere in qualunque momento nei musei più belli della città. L’offerta è assolutamente interessante e allettante e spinge i romani a conoscere meglio la loro città e a visitare anche luoghi dove non sono mai stati. Spesso, infatti, i tesori di questa meravigliosa città sono trascurati e tralasciati per raggiungere luoghi di minore importanza, mentre i turisti percorrono tantissime ore di volo per vedere le bellezze della città eterna che sono oltretutto famose in tutto il mondo.

Roma mic card: a quali enti è possibile accedere

Con la Roma mic card i cittadini romani potranno visitare ogni qualvolta lo desiderano i seguenti musei comunali:

  • Musei Capitolini
  • Museo dei Fori Imperiali e Mercati di Traiano
  • Museo di Roma
  • Galleria d’Arte Moderna
  • Museo dell’Ara Pacis
  • Museo di Roma in Trastevere
  • Museo della Centrale Montemartini
  • Musei di Villa Torlonia
  • Museo di Zoologia

A questi si aggiungono quelli che sono già ad ingresso libero e che sono:

Museo Napoleonico, Museo di scultura antica Giovanni Barracco, Museo Carlo Bilotti, Museo Canonica a Villa Borghese, Aranciera di Villa Borghese, Museo delle Mura, Museo della Repubblica Romana e della Memoria garibaldina, Villa di Massenzio, Museo di Casal de’ Pazzi e Casa Museo Alberto Moravia.

E’ importante ricordare che anche se la Roma Mic card consente l’ingresso gratuito anche alle mostre temporanee ospitate negli spazi civici comunali, tuttavia non è permesso accedere nello stesso modo per le mostre che saranno ospitate in Palazzo Braschi e nel Museo dell’Ara Pacis.

Inoltre, chi presenta la Mic si ha diritto ad uno sconto del 10 per cento presso i Bookshop e le caffetterie che si trovano nei Musei in Comune, un’altra comoda fruizione di questa card che si sta rivelando molto utile per attirare i romani verso le meraviglie di questa città e creare anche aggregazione sociale e culturale.

Per tutti i cittadini non residenti a Roma, consigliamo la carta turistica OMNIA Vatican & Rome Card che consente di visitare l’intera città entrando gratuitamente o a prezzo ridotto ai principali siti e musei con accesso preferenziale e una travelcard gratuita per risparmiare sulla rete di trasporto pubblico.

Booking.com

I nostri ultimi Top Articoli