Matera 2019: Guida alla Capitale Europea della Cultura

Dopo avervi parlato del Servizio Viaggitreno di Trenitalia con cui conoscere lo stato dei treni e delle Offerte 2019 Emirates oggi vi parliamo della nostra Capitale della Cultura: Matera.

Capitale della cultura 2019, Matera si accinge ad accogliere i numerosi turisti che coglieranno questa straordinaria occasione per visitare le eccellenze di questa bellissima città del sud Italia. Dove si trova Matera e cosa si intende per Capitale della Cultura?

Matera si trova nella parte orientale della Basilicata e si affaccia ad est sul Mar Ionio, mentre a nord confina con la Puglia, a sud con la Calabria e ad Ovest con la provincia di Potenza. Il meteo a Matera è più freddo nella zona collinare costituita dalla Collina materana e più mite in quella pianeggiante costituita dal Metapontino, ma in genere durante tutto l’anno non fa né troppo caldo né troppo freddo e questo vuol dire che si può camminare a lungo senza sudare e senza avvertire freddo eccessivo.

Inoltre, in ogni periodo dell’anno la città presenta degli aspetti incredibilmente suggestivi: infatti, se durante l’inverno l’attenzione si concentra sul fascino delle architetture, la primavera lo sguardo si posa sui paesaggi e sulla meraviglia che la natura offre in questo periodo. Passeggiare in zone come i Sassi di Matera o in altri luoghi limitrofi è davvero uno spettacolo!

Uno dei periodi più belli per visitare Matera è senza dubbio Dicembre perché è il mese in cui sono concentrate le festività natalizie e anche tanti eventi legati ad esse. Uno fra tutti da non perdere è il presepe vivente a Matera, giunto alla sua IX edizione.

Oltre alla bellissima scenografia, uno dei momenti più belli del presepe è il percorso itinerante che si estende dal centro storico di Matera al Rione Sasso Barisano.

Matera Sasso Barisano Pixabay

Cosa significa per Matera essere Capitale della Cultura

Essere stata designata capitale della cultura è un riconoscimento dell’Unione Europea che testimonia come la città abbia tutte le carte in regola per proporre le sue straordinarie bellezze alla comunità internazionale.

Ogni anno una giuria composta da esperti stranieri e italiani, e da un rappresentante della Commissione europea sceglie una città candidata a titolo di Capitale della cultura e Matera ha avuto il privilegio di essere stata la prescelta tra le numerose città italiane candidate.

A far guadagnare il titolo a Matera di capitale della cultura hanno contribuito le sue bellezze paesaggistiche e storico-artistiche, ma anche un’intensa programmazione che ha supportato la candidatura della città. Per Matera e per tutto il sud Italia si tratta di un evento eccezionale e per un anno intero gli occhi di tutto il mondo saranno puntati sulla città lucana.

A supportare l’intenso programma di iniziative previste per questo prestigioso riconoscimento è la Fondazione Matera 2019, che ha lo scopo di sostenere iniziative culturali presentate dai comuni lucani, singolarmente o in collaborazione, in linea con le strategie e i temi che fanno parte del Dossier di candidatura e che sono risultati vincenti per ottenere il titolo di Capitale Europea della Cultura 2019.

La fondazione si pone l’obiettivo di assegnare dei contributi ai soggetti che presenteranno un progetto tecnico adeguato e finalizzato all’organizzazione di eventi di carattere culturale e promozione turistica nell’area di appartenenza.

Gli eventi che verranno finanziati dovranno essere realizzati nel 2019, in un tempo compreso da minimo un giorno ad un massimo di tre giorni. Gli eventi dovranno essere concordati con la Fondazione, in modo da permettere a quest’ultima di elaborare un programma coerente e coordinato con gli altri eventi.

Matera Sassi Pixabay

Cosa vedere a Matera

Le cose da visitare a Matera sono tantissime, a cominciare dal centro storico che racchiude i Sassi di Matera nel concentrato di case, caverne, vicoli e chiese in cui sin dal neolitico hanno vissuto le popolazioni fino a quando si sono trasferite in abitazioni più moderne e confortevoli.

Il luogo è molto suggestivo e rappresenta un’autentica testimonianza del passato. Tra le cose da visitare a Matera imperdibili sono la Casa Grotta, un’abitazione tipica contadina degli anni cinquanta che custodisce intatto l’arredamento dell’epoca, e le Chiese Rupestri, dislocate in diverse zone della cittadina.

Molte di queste chiese sono dei veri e propri capolavori di architettura, risalgono all’Alto Medioevo e sono state scavate nel tufo dai monaci e all’interno spesso contengono delle cripte. Al centro si trovano delle Chiese del Piano risalenti al 1200 tra cui quella del “Purgatorio” chiamata così a causa delle decorazioni con teschi e simboli di morte.

matera chiesa rupestre pixabay

A Matera una cosa da vedere è la città sotterranea, in cui è stata rinvenuta una cisterna per la raccolta dell’acqua piovana e un complesso di stanze e ambienti antichi. Una tappa d’obbligo è alla Cattedrale di Matera, edificata nel XIII secolo in stile romanico e collocata nel punto più alto della città.

Al suo interno la chiesa conserva un antico presepe di pietra realizzato nel 1534 da Altobello Persio, ma custodisce anche un prezioso affresco bizantino della Madonna della Bruna con Bambino e le spoglie di San Giovanni a Matera. Immancabile a Matera tra le cose da vedere è il Castello Tramontano, fatto erigere nel 1500 dal Conte di Matera Gian Carlo Tramontano ma rimasto incompiuto per la morte prematura del conte che venne ucciso durante una rivolta popolare.

Riattraversando la città potrete anche visitare alcune Chiese del Piano risalenti al 1200, una di queste è detta del “Purgatorio” a causa dei teschi e dei simboli della morte di cui è stata adornata, questo luogo sarebbe dedicato alle anime del purgatorio.

Dove dormire a Matera

Dormire a Matera in occasione di questo evento è la soluzione ideale per immergersi totalmente in questo luogo affascinante. Tra le strutture presenti l’Hotel Sassi è allocato nella zona dei Sassi della cittadina, un sito dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. L’Hotel Sassi offre una terrazza con vista panoramica sulla Cattedrale della città, connessione a internet gratuita e camere climatizzate.

A poca distanza dal sito dei Sassi si trova l’Hotel del Campo, ospitato in un edificio storico e ristrutturato mantenendo gli elementi originali del 18° secolo e nelle vicinanze si trova anche l’Hotel Nazionale, una struttura dotata di ambienti ampi, eleganti e dotati di tutti i comfort necessari per un piacevole soggiorno.

Sempre vicino alla zona dei Sassi e in pieno centro storico l’Hotel San Domenico, situato proprio a pochi metri da Piazza Vittorio Veneto. Le camere assicurano comfort e tranquillità, hanno interni eleganti e una vasta gamma di servizi, tra cui la connessione internet wireless gratuita. A piedi è possibile raggiungere le principali attrazioni e la vicina Piazza Matteotti assicura collegamenti con diverse destinazioni.

E per chi desidera concedersi un soggiorno fantastico un hotel molto elegante è Palazzo del Duca, un albergo a 4 stelle ubicato sempre nel cuore della città, all’interno dei sassi. La struttura offre una terrazza panoramica, eleganti camere climatizzate, un ristorante e il WiFi gratuito. Le camere sono rifinite con originali dettagli in pietra e dispongono di area salotto, TV a schermo piatto 55 pollici e frigorifero. Alcune sistemazioni vantano una piscina privata, una vasca da bagno con idromassaggio o una terrazza.

Oltre ad un’ampia scelta di alberghi e hotel a Matera è possibile trovare anche una vasta gamma di b&b. Tra i migliori b&b a Matera vi sono Ai Maestri Rooms&Cafè, a poche centinaia di metri dal centro e dotato di una terrazza e di un bar, la Locanda Di San Martino Hotel & Thermae situata all’interno dei Sassi, La Casa Di Granno, situata a circa 900 metri dalla Cattedrale. Per prenotare e trovare le offerte migliori è consigliabile dare uno sguardo su tutte le offerte di Booking a Matera in cui sono presenti numerose alternative tra b&b e alberghi.

Cosa mangiare a Matera

Assaporare alcuni dei piatti tipici di Matera è il miglior modo per scoprire la genuinità di una cucina fatta di ingredienti semplici ma al tempo stesso ricca di sapori provenienti dagli influssi dei vari popoli che hanno attraversato la Basilicata.

Tra le specialità gastronomiche da degustare vi sono i cavatelli e le orecchiette con i broccoli, la pasta fresca preparata con farina di grano duro, acqua e sale e poi tagliata a pezzetti, ma molto apprezzate sono anche le frizzule, un tipo di pasta che si prepara con un ferretto e viene condita con mollica di pane e peperoni dolci, ma anche specialità come i cardi con cacio e uova.

Ampia è la selezione di salumi, formaggi locali come i caprini, il pecorino salato, il caciocavallo podolico, da gustare con il tradizionale pane di Matera, gustoso e fragrante, ideale per preparare le bruschette da condire con olio extravergine di oliva. Anche i legumi occupano un posto importante nella cucina materana e in particolare i pomodori di Massa e la verdura.

Per degustare le specialità locali la soluzione ideale è recarsi in alcuni tra i migliori ristoranti a Matera, come ad esempio l’Osteria Malatesta in via S. Biagio, che riserva ai clienti piatti abbondanti e ottimo vino, oppure dal Buongustaio in Piazza Vittorio Veneto, dove si possono gustare i peperoni cruschi di Senise, ma anche alla trattoria Al Falco Grillaio in via Ridola preparano specialità gastronomiche squisite. Tra ottima cucina e architetture straordinarie Matera 2019 si prepara ad accogliere i visitatori con il suo fascino unico e irresistibile!

TROVA LE MIGLIORI OFFERTE VACANZE PER MATERA

Booking.com

Visualizza le Nostre Offerte Vacanze del Giorno

Optatravel.com Le Offerte Vacanze del Giorno

I nostri ultimi Top Articoli