Bonus Vacanza, ecco come ricevere un buono fino a 500 euro per famiglia

A partire dal 1° luglio fino al 30 dicembre 2020 sarà possibile prenotare una vacanza in Italia usufruendo del Bonus Vacanza 2020. Il bonus consiste in un buono sconto fino a 500€ per famiglia da poter utilizzare per prenotare un soggiorno presso hotel, villaggi, b&b e altre strutture turistiche italiane che hanno aderito a questa nuova iniziativa del Governo Italiano per far fronte all’emergenza sanitaria causata dal COVID-19.



Qui di seguito vedremo nel dettaglio quali sono i requisiti per poter ricevere tale sconto e quali sono le modalità per riceverlo. Inoltre, vedremo anche come ricercare le strutture turistiche che hanno deciso di aderire all’iniziativa.

Bonus Vacanze 2020: Quali sono i requisiti e condizioni di utilizzo

Come tutte le agevolazioni fiscali, anche il Bonus Vacanze 2020 richiede alcuni requisiti per poterne usufruire. Uno dei requisiti principali previsti da questa agevolazione è l’importo del modello ISEE. Infatti, il bonus spetta a tutte le famiglie e single che hanno un ISEE fino a 40.000 euro.

Lo sconto varia a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare:

  • Famiglie di 3 oppure più persone lo sconto previsto è di 500 €;
  • Per le coppie oppure nuclei familiari composti da solo 2 persone lo sconto è di 300 €;
  • I nuclei familiari composti da una sola persona il bonus vacanza è di 150 €;

Va precisato che il bonus può essere utilizzato da un solo membro del nucleo familiare indipendentemente dal numero dei componenti. Ad esempio, se la famiglia è composta da 4 persone, lo sconto spetta solo ad un membro della famiglia che ha prenotato un soggiorno presso una struttura turistica italiana.

Il bonus vacanza può essere utilizzato solo per prenotazioni di un soggiorno presso strutture turistiche italiane e che hanno aderito all’iniziativa. Inoltre, l’importo dello sconto dovrà essere speso in un’unica soluzione e presso una sola struttura turistica.

Infine, il pagamento della prenotazione dovrà essere obbligatoriamente documentato da fattura, scontrino oppure ricevuta fiscale. Il documento fiscale che attesti l’avvenuto pagamento dovrà essere intestato alla persona che usufruisce dello sconto. La prenotazione della propria vacanza dovrà avvenire solo ed esclusivamente presso:

  • Agenzie di viaggio;
  • Struttura in cui si intende soggiornare;
  • Tour operator.

Infatti, non è possibile usufruire dello sconto se si prenota la propria vacanza attraverso portali o piattaforme diversi da quelle precedentemente indicate.

Come richiedere il Bonus Vacanza

I cittadini che hanno i requisiti precedentemente elencati possono richiedere il bonus Vacanza direttamente online attraverso l’applicazione IO. Scaricata tale applicazione sul proprio smartphone bisognerà accedere tramite SPID o CIE 3.0. Effettuato l’accesso sull’applicazione, bisognerà inserire un codice di sblocco di 6 cifre e il modello ISEE 2020. Infatti prima di procedere è necessario essere in possesso di:

  • Dati di accesso SPID (Sistema pubblico di identità digitale) oppure la Carta di identità elettronica a cui viene associato un PIN di 8 cifre;
  • Modello Isee 2020.

Successivamente bisognerà accedere alla domanda del Bonus Vacanza 2020, seguire tutte le procedure guidate ed attendere l’attivazione del bonus. In caso di esito positivo, il buono sconto verrà caricato direttamente sul proprio profilo associato con un codice QR univoco che dovrà essere presentato alla struttura nel momento della prenotazione.

L’ammontare del buono sconto ricevuto si divide in:

  • 80% della somma verrà erogata come riduzione del costo della vacanza;
  • 20 % verrà erogato come credito d’imposta da detrarre dalla dichiarazione dei redditi del 2021.

Per capire meglio il concetto di come funziona il bonus vacanza 2020 facciamo un piccolo esempio pratico:

Prendiamo come esempio un nucleo familiare composto da 3 persone. Tale famiglia decide di prenotare un soggiorno del valore di 800€. In questo caso il Bonus Vacanza previsto per questa famiglia è di 500€. Di conseguenza 400€ verranno applicati immediatamente come sconto sull’importo totale della vacanza, mentre il restante 20% ossia 100€, verrà erogato come credito d’imposta. Quindi tale famiglia pagherà il suo soggiorno presso la struttura turistica solo 400€ invece di 800€.

Quali sono le strutture che accettano il buono vacanza 2020

Poiché non tutte le strutture turistiche italiana hanno deciso di aderire all’iniziativa del Bonus Vacanza 2020. Federalberghi per agevolare la ricerca di tali strutture ha messo a disposizione per i cittadini italiani uno specifico motore di ricerca, ossia Italyhotels.

Attraverso questa nuova piattaforma sarà possibile ricercare in modo semplice e veloce tutti gli Hotel, B&B, Villaggi turistici, Agriturismi, ecc che hanno aderito all’iniziativa.

Al Momento sono esclusi dall’iniziativa i portali leader come Booking o Expedia, ma vi aggiorneremo se vi dovvessero esserci novità in merito.

I nostri ultimi Top Articoli